Ego Estetica

Le macchie cutanee

Le macchie cutanee

Le macchie cutanee

Il colore della nostra pelle è dovuto alla produzione e distribuzione della melanina, un pigmento sintetizzato dai melanociti, cellule particolari dello strato germinativo dell’epidermide. L’esposizione prolungata ai raggi UV per esempio, provoca una maggiore produzione di melanina, lo schermo naturale protettivo solare che altro non è che l’abbronzatura.
In condizioni normali, il processo di ricambio dell’epidermide fa si che la pelle che si è scurita tenda a tornare spontaneamente al suo colore naturale. A volte però, la produzione e la risalita in superficie della melanina sono eccessive e continue e la pelle non è in grado di ritornare alle condizioni iniziali causando iperpigmentazioni localizzate.

Sinonimo d’invecchiamento cutaneo, le macchie cutanee compaiono principalmente sulle zone maggiormente esposte agli agenti atmosferici, viso, decolleté e mani, non solo per cause ormonali, gravidanza o assunzione di farmaci ormonali, ma soprattutto per cattive esposizioni agli UV senza l’adeguato fattore di protezione, si distinguono in melasma, caratterizzato dalla formazione di macchie di colore marrone-grigiastro localizzate prevalentemente sul viso e le lentigo senili, chiazze isolate di colore bruno, di forma generalmente tondeggiante che si formano in quelle zone che, durante la nostra vita, sono state esposte maggiormente alla luce del sole, ad esempio viso e mani.

Per trattare le macchie cutanee è importante innanzitutto eliminare, per quanto possibile, i fattori scatenanti. Considerando che l’esposizione alla luce solare rappresenta il fattore predominante, l’utilizzo di prodotti di fotoprotezione è considerato un elemento propedeutico per qualsiasi trattamento schiarente che agisce efficacemente sulle macchie.

Fondamentale l’utilizzo dei prodotti di autocura domiciliare che prevedono un esfoliante delicato, l’applicazione di vitamina C che previene l’azione antiossidante sulla melanina, una crema che svolge un’azione depigmentante selettiva contrastando la melanogenesi per un risultato schiarente sulle macchie e un benessere generale sulla cute.

A questo può essere abbinato un trattamento intensivo in istituto una volta al mese che sinergizza quattro azioni fondamentali per trattare le macchie cutanee: pulizia profonda, attivazione metabolica del tessuto, grandi cariche di vitamine ed infine un’azione antiossidante grazie alle alghe.
Per trattare le macchie cutanee in maniera fisiologica, dobbiamo intervenire invece con una serie di trattamenti da fare in istituto, che variano da 7 a 12, in base alla diagnosi che emerge, che vengono ripetuti una volta alla settimana.

Ogni azione corrisponde a reazione, sarà sicuramente importante costruire insieme all’estetista il programma più
adatto alle vostre esigenze in modo da fare sempre qualcosa di specifico.

0 Comment

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.