Ego Estetica

Ageing, la battaglia contro il tempo

Ageing, la battaglia contro il tempo

Ageing, la battaglia contro il tempo

La pelle invecchia! Eh sì, è il momento di dirlo anche se la verità fa male! Purtroppo il tempo passa ed è inevitabile che gli anni si depositino sulla nostra cute.

Ma se l’invecchiamento cronologico (chrono ageing) non risparmia nulla, compresi gli organi interni, la nostra pelle deve combattere una battaglia su due fronti, perché la cute subisce un invecchiamento “aggiuntivo” indotto principalmente dall’esposizione cronica alla radiazione ultravioletta.

L’invecchiamento cutaneo viene classicamente distinto in due categorie:

  1. cronoinvecchiamento o invecchiamento intrinseco (chrono aging);
  2. fotoinvecchiamento o invecchiamento fotoindotto (fotoaging).

Chrono Ageing: è sostanzialmente l’invecchiamento cronologico, non ci sono zone del corpo meno soggette a questo fenomeno e si manifesta con progressive modificazioni strutturali e cliniche tanto della pelle quanto degli organi interni del corpo. Si manifesta con un ridotto ricambio epidermico e a un assottigliamento del derma: la pelle diventa secca, più sottile oltre che per via della degradazione delle fibre elastiche, l’alterazione delle fibre collagene e la diminuzione di acido ialuronico la rendono meno elastica, lassa e solcata da rughe, meno reattiva a rispondere agli stress e con uno strato corneo tendenzialmente più spesso.

Foto Ageing: come abbiamo detto è l’effetto cumulativo della radiazione solare che si sovrappone e amplifica il processo naturale di chrono ageing della pelle.

È dovuto all’interazione dei raggi ultravioletti del sole che interferiscono con la cute promuovendo eventi biologici che si traducono in una serie di danni, sia acuti (eritema e pigmentazione) sia cronici con alterazioni della cute e un’accentuazione delle rughe d’espressione. Sicuramente l’alterazione della pigmentazione è uno dei sintomi più evidenti e più conosciuti: lentiggini solari, macchie cutanee e discromie.

 

Cosa possiamo fare?

Partendo dal presupposto che il chrono ageing non si può arrestare essendo un meccanismo naturale del nostro corpo, possiamo sicuramente rendere la nostra pelle sempre al meglio durante tutta la sua crescita prendendocene cura quotidianamente, con trattamenti e prodotti che rispondano sempre alle necessità periodiche di ognuno di noi.

Per il Foto ageing invece gli strumenti sono tanti, e il primo in assoluto è la “responsabilità”. Esporsi in maniera responsabile al sole permette di non rovinare la pelle per via delle radioazioni UV, e questo comprende utilizzare protezioni solari e cittadine adatte al proprio fototipo, idratare sempre la pelle e utilizzare il giusto doposole oltre che prendersi sempre cura della pelle, durante tutto l’anno.

E tu? Che invecchiamento vuoi?

0 Comment

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.