La pelle e …. il freddo!

ANNO NUOVO… PELLE NUOVA E PROTETTA!

Gennaio è arrivato, e con lui non arrivano soltanto 365 pagine nuove da scrivere.. ma anche il freddo!

Hai messo già sciarpa, cappotto e cappello, ma non bastano per proteggere il tuo viso dal freddo tagliente dell’inverno.

 

Il viso (insieme alle mani) resta la zona più esposta agli agenti atmosferici e all’azione aggressiva del freddo dell’ inverno.

Basta guardarti allo specchio, una volta tornata a casa… naso rosso, mani e labbra screpolate. Il cambio di stagione è un vero e proprio stress per il nostro corpo!

Affrontare l’inverno per la tua pelle..è una vera e propria SFIDA!

 

Sai cosa le succede?

Lo strato superficiale dell’epidermide riflette i livelli di umidità dell’ambiente circostante che nei mesi più rigidi sono solitamente scarsi.

Più bassa è la temperatura, minore è l’umidità, ecco perché la pelle si secca così velocemente quando fa freddo.

”Il drastico cambio di condizione termica a cui ci sottoponiamo nel passaggio da un ambiente chiuso riscaldato a uno aperto nettamente più freddo, può puoi causare rossori, irritazioni e screpolature anche su una pelle sana”. Lo afferma Mark Smith, direttore generale di Natrue, Associazione internazionale per la cosmesi naturale e biologica con sede a Bruxelles.

Quando fa freddo, infatti, la pelle rallenta la fisiologica attività di rigenerazione cellulare, riduce la produzione di grassi e si ispessisce.

Questo avviene perché il nostro organismo, per difendersi dalle basse temperature, riduce lo spessore dei vasi sanguigni per non disperdere calore verso l’esterno.

Allo stesso tempo, la pelle, quando non si sente protetta dalla crema, ossia, il suo “cappotto”,  si sente in dovere di innescare delle autoproduzioni esagerate, come l’ispessimento corneo e iper produzione sebacea.

Oltre al freddo, anche l’inquinamento atmosferico può causare problemi alla pelle che appare arrossata e secca.

Smog e polveri sottili, soprattutto in città, si depositano sulla cute rendendola ancora più sensibile e irritabile.

Secondo un’indagine promossa dal portale lapellesicura.it, 6 pazienti su 10 visiterebbero regolarmente uno specialista della pelle.

L’89% degli intervistati vorrebbe indicazioni più precise su diagnosi, fattori di rischio, sintomi e terapie.

Inoltre, da uno studio della rivista Allergy, emerge che l’Italia detiene il primato europeo per dermatite atopica e altre malattie della pelle che si intensificano durante l’inverno.

Che aspetti a proteggere la tua pelle?

Vieni a provare il nuovo trattamento viso Start Up Viso Eclat!